Archive for giugno 2010

Il potere sottile di Zhang Ziyi

giugno 14, 2010


Negli ultimi mesi il “soft power” cinese è argomento di articoli, studi, discussioni, libri… Ne parliamo anche su Cineresie.info con una serie di conversazioni sul “modello cinese”.

Il punto, più o meno è questo: se la Cina vorrà davvero imporsi a livello globale dovrà essere in grado di esercitare quel potere sottile e intangibile rappresentato da “cultura, valori e istituzioni della politica”. Per essere influenti bisogna essere sexy, rispettabili, interessanti, unici.

Non è esattamente l’immagine dei cinesi nel mondo attualmente. La strada è ancora lunga e piena di ostacoli, ma il lavoro in RPC  è già iniziato. I prossimi 10-15 anni saranno stimolanti da questo punto di vista. Personalmente, nell’attesa di approdare a conclusioni definitive sulla questione, sottoscrivo l’opinione espressa da Will Moss e che ho sentito riportata in uno degli ultimi Sinica Podcast curati da Kaiser Kuo:

Zhang Ziyi: that’s soft power!

Annunci

Abbasso il gaokao

giugno 8, 2010

Ai tre milioni di studenti che non passeranno l’esame di accesso all’università dico soltanto una cosa: io ho studiato fino alla quarta elementare!

Zheng Yuanjie, il re delle fiabe (tonghua dawang) è uno degli scrittori cinesi di maggior successo.  “Il re delle fiabe” è anche il nome del mensile che ha fondato nel 1985 e che ospita i suoi personaggi e le sue storie per bambini. Zheng è noto per la sua posizione estremamente critica nei confronti del sistema scolastico cinese, tanto da decidere di educare privatamente in casa il proprio figlio dopo le scuole elementari. Da qualche giorno Zheng è anche ufficialmente uno “scrittore fuori dal sistema” dal momento che sono state accettate le sue dimissioni dall’Associazione nazionale degli scrittori cinesi presentate in aprile.

Nel primo giorno di esami del gaokao (il test che da accesso alle università cinesi) lo scrittore ha voluto lanciare dal suo blog questo messaggio a tutti gli studenti cinesi che non passeranno l’esame e dovranno riorganizzare i loro piani per il futuro.

Ne ho scritto ieri su Cineresie.info: “Tempo di esami per gli studenti cinesi“.

Non dire piazza…

giugno 4, 2010

Finalmente qualcuno si è deciso a bloccare Foursquare. Peccato che accada in Cina e nel giorno del 21esimo anniversario di quella piazza famosa. Pare che un po’ di gente (circa 400) stesse cominciando a radunarsi da quelle parti.

(via mmdays.com , leggi anche Gady Epstein su Forbes)